flora

Consistenza vegetazionale

La vegetazione fluviale è classificabile in quattro fasce  successive e  parallele   all’ alveo,  la  cui  consistenza arborea  ed arbustiva  varia in conseguenza al  progressivo  allontanamento dall’ acqua del fiume. Rilevante è la presenza nel tratto fluviale interessato dal PLIS, e quindi nel territorio comunale di Casalmoro,di peculiari formazioni riparie ormai scomparse lungo il resto dell’asta  fluviale: il saliceto  ripario  e alcuni alberi monumentali residui del preesistente querceto-carpineto.

I fascia: salice rosso (salix purpurea) e salice da ceste (salix trianda);

II fascia: unica specie arborea salice bianco (salix alba), sotto cui cresce uno strato arbustivo composto da sambuco nero (sambucus nigra) e sanguinella (cornus sanguinea);

III fascia: pioppo nero (populos nigra), pioppo bianco (populus alba), l’ontano nero (alnus glutiosa),olmo (ulmus minor) e frassino (fraxinus excelsior);

IV fascia:  farnia (quercus robur) e frassino (fraxinus excelsior).

Sono presenti alcuni esemplari di alberi monumentali che si possono trovare compresi nelle arginature nei comuni di Asola e Casalmoro dove compaiono alcuni imponenti esemplari di farnia (quercus robur) efrassino(fraxinus excelsior).Maggiormente diffusi lungo le scarpate delle arginature semi-abbandonate lungo tutto il tratto del fiume sono l’olmo(ulmus minor), l’orniello(fraxinus ornus), il melo selvatico (malus sylvestris) e l’acero campestre (acer campestre).

tutelare e valorizzare la biodiversità

Annunci